FS NEWS >

Orte-Falconara


La Direttrice Orte-Falconara è una delle linee trasversali della rete ferroviaria italiana che, attraversando l'Appennino Centrale lungo un itinerario che va da Est ad Ovest, collega la linea Roma-Firenze con la Direttrice Adriatica rispettivamente in corrispondenza di Orte e di Falconara Marittima. Il progetto di potenziamento di tale Direttrice, attraverso l'aumento della capacità di trasporto, la riduzione dei tempi di percorrenza e l'eliminazione delle interferenze con la viabilità stradale, ha l’obiettivo di consentire il rafforzamento dell’offerta ferroviaria. Tutto ciò affinché il trasporto su rotaia possa diventare una valida alternativa al trasporto su gomma, con i conseguenti benefici sia per l’utente finale che per l’ambiente.
Più in dettaglio, gli interventi prevedono il raddoppio della sede ferroviaria, in parte in affiancamento e in parte su nuovo tracciato, l'eliminazione di tutti i passaggi a livello esistenti, la realizzazione delle viabilità connesse con le opere di attraversamento della linea, l'adeguamento delle stazioni e delle fermate, la ristrutturazione e il potenziamento tecnologico attraverso la realizzazione di linee di Trazione Elettrica (TE), di impianti per il Segnalamento e la Sicurezza della circolazione in rete (IS) e per le Telecomunicazioni Ferroviarie (TLC).

Progetti principali

Potenziamento infrastrutturale Orte-Falconara
• Raddoppio della tratta Fabriano-PM228
Il progetto ha uno sviluppo complessivo di circa 4 km, di cui parte in affiancamento alla sede ferroviaria esistente e parte in variante. La parte di tracciato ferroviario in variante si sviluppa in galleria naturale per circa 1,6 km. I lavori sono stati conclusi nel 2010.
• Raddoppio della tratta Spoleto-Campello
Il progetto ha uno sviluppo complessivo di circa 9,8 km, di cui circa 6,3 km di raddoppio in affiancamento alla sede ferroviaria esistente e circa 3,5 km in variante, in galleria artificiale. Sono in corso i lavori per il completamento delle opere civili, la realizzazione dell'armamento, degli impianti di trazione elettrica, di luce e forza motrice e di telecomunicazioni.
• Raddoppio della tratta Castelplanio-Montecarotto
Il progetto ha uno sviluppo di 6,2 km completamente allo scoperto, di cui circa 4 km in variante rispetto al singolo binario esistente e 2 km in affiancamento. Sono in corso i lavori per il completamento delle opere civili, la realizzazione dell'armamento, degli impianti di trazione elettrica, di luce e forza motrice nonchè le attività negoziali per l'affidamento degli appalti per la modifica degli impianti di segnalamento e di telecomunicazioni. Il completamento del raddoppio è previsto per il 2018.
Raddoppio Foligno-Fabriano
L’intervento si sviluppa per circa 54 km, realizzati prevalentemente in variante di tracciato in galleria ed in piccola parte in affiancamento al binario esistente.
Raddoppio PM228-Castelplanio
L'intervento si sviluppa per circa 21 km realizzati in gran parte in variante di tracciato in galleria ed in parte in affiancamento al binario esistente.
Sottostazione Elettrica di Spoleto
E' in fase di elaborazione il Progetto Definitivo per Appalto Integrato.
Stazione di Perugia Ponte San Giovanni
Nel 2011 è stato redatto il Progetto Definitivo per Appalto Integrato.