FS NEWS >

BIM - Building Information Modeling


Lo strumento fornisce una rappresentazione computabile delle caratteristiche fisiche e funzionali di una struttura e delle sue informazioni relative all'intero processo, organizzate in un unico contenitore di dati grafici, disegni e attributi, specifiche tecniche e schede, rendendo possibile un'esecuzione integrata della commessa (dal concept iniziale fino alla manutenzione, trasformazione, dismissione e riciclo dell'opera).

Italferr è l’unica società di ingegneria italiana ad aver adottato il BIM (Building Information Modeling) nelle progettazioni architettoniche, strutturali ed impiantistiche e tra le poche nel mondo ad averne avviato l'applicazione nei progetti infrastrutturali.
Il BIM rappresenta una rivoluzione digitale che avrà impatto sull'efficienza progettuale, costruttiva e manutentiva con ricadute importanti lungo tutta la vita utile dell'opera immobiliare e/o infrastrutturale.
L'introduzione del BIM, nelle diverse fasi previste, si pone gli obiettivi di:
•  riorganizzare il lavoro in processi e attività (processi "to-be");
•  definire i dati e le informazioni di input ed output da essi derivanti;
•  creare una Data Warehouse;
•  selezionare ed implementare i software necessari a gestire i dati e le informazioni (tra i moduli BIM e gli altri sistemi ICT);
•  automatizzare i flussi di attività in ambiente collaborativo ("workflow automatici").