FS NEWS >

Bologna-Verona-Brennero


L’itinerario Bologna-Verona-Brennero è parte integrante del TEN-T Core Corridor n. 5 "Scandinavian-Mediterranean (Helsinki-La Valletta)". Su tale itinerario sono stati programmati e sono in corso rilevanti investimenti infrastrutturali e tecnologici finalizzati a conferire all’itinerario stesso le caratteristiche prestazionali in termini di capacità e quindi di offerta di traffico viaggiatori e merci, poichè possa svolgere le funzioni di asse primario di comunicazione tra la rete italiana e quella dell’Europa centrale.

Progetti principali

Potenziamento tecnologico Bologna-Verona-Brennero
• Installazione del Sistema Comando Controllo (SCC) dell’intera linea, con comando dal Posto Centrale di Verona.
• Completamento del sistema di distanziamento dei treni con Blocco Automatico Banalizzato (BAB) lungo la linea; stazioni con predisposizione delle funzioni di Telecomando degli apparati.
• Adeguamento di alcune stazioni, con la sistemazione a nuovo Piano Regolatore Generale (PRG) e realizzazione di nuovi apparati di stazione.
• Adeguamento degli impianti di Trazione Elettrica.
• Automazione/soppressione di Passaggi a Livello.
Raddoppio Bologna-Verona che prevede il completamento del raddoppio di tutta la linea per complessivi 114 km 
Il progetto è stato completato nel 2008.
Quadruplicamento della linea Fortezza-Verona. Accesso Sud alla Galleria di base del Brennero
Il quadruplicamento della linea Fortezza-Verona costituisce la linea di accesso sud alla parte centrale alpina del Corridoio TEN-T Core Corridor n.5 "Scandinavian-Mediterranean (Helsinki-La Valletta)", insieme alla Galleria di base del Brennero e alla Linea di accesso Nord Monaco-Innsbruck. Mentre nella Linea di accesso Nord e nella Galleria di base del Brennero sono presenti tratti transfrontalieri, la linea di accesso Sud è ubicata interamente in territorio italiano, lungo le valli dell'Isarco e dell'Adige.
Nell'ambito della Linea di accesso Sud sono stati individuati quattro lotti funzionali:
- Lotto 1 Tratta Fortezza-Ponte Gardena
- Lotto 2 Circonvallazione di Bolzano
- Lotto 3 Circonvallazione di Trento e Rovereto
- Lotto 4 Ingresso a Verona da Nord
Nel 2011 è stata individuata come priorità il “sub lotto funzionale” al lotto 1 i cui obiettivi sono quelli di anticipare le lavorazioni del lotto stesso (che interferiscono con la circolazione sulla linea storica), al fine di ridurre l'impatto sull'esercizio, di ridurre la durata complessiva dei lavori grazie alla limitazione degli effetti delle soggezioni all'esercizio determinate dai lavori in corrispondenza dei binari e di aumentare la potenzialità della stazione di Ponte Gardena con la fluidificazione del traffico durante i lavori del quadruplicamento.
Lotto 1 Fortezza-Ponte Gardena
Il tratto di nuova linea AC, ricade interamente nella Provincia Autonoma di Bolzano, attraversando 8 comuni. Il ramo principale della nuova infrastruttura si sviluppa per circa 22,5 km e presenta le interconnessioni alla linea esistente in corrispondenza degli impianti di Fortezza (a nord) e di Ponte Gardena (a sud). Il tracciato si caratterizza per la presenza di opere quasi interamente in sotterraneo costituite da due principali gallerie naturali di linea denominate rispettivamente "Scaleres", di 15,4 km circa e "Gardena", di 6,3 km circa, intervallate da un breve tratto all'aperto in attraversamento della Valle dell'Isarco, il cui ponte costituisce l'opera di maggiore significatività architettonica dell'intero lotto.
Sub Lotto funzionale al Lotto 1
Si caratterizza negli interventi alla radice nord di Ponte Gardena e alla radice sud di Fortezza propedeutici alle due interconnessioni alle gallerie di linea del primo Lotto della nuova linea AC Fortezza-Verona, compreso il nuovo piano regolatore "PRG" della stazione di Ponte Gardena, il nuovo ACC nonché l’adeguamento dei sistemi SCC/SCMT.