Terminato l’adeguamento dell’OMC di Vicenza per la manutenzione della flotta AV

Un esempio di avanguardia nel settore e un nuovo successo per Italferr

Italferr ha completato nel novembre scorso la fase di consegna al Committente delle opere realizzate nell’ambito dell’appalto Lavori di adeguamento dell’OMC di Vicenza per la manutenzione della flotta AV, affidato all’impresa Cimolai.

L’importante intervento di ammodernamento ha previsto la realizzazione di un nuovo capannone di oltre 10.000 m2 di superficie destinato alla manutenzione di II livello dei treni ETR–AV ad intera composizione, e la realizzazione di un nuovo magazzino per il deposito dei pezzi di ricambio del materiale rotabile, di un nuovo fascio binari, di un nuovo parco sale e l’adeguamento dell’officina esistente con ampliamento del reparto carrelli. Di particolare rilievo la componente tecnologica dell’appalto, che ha riguardato una molteplicità di discipline impiantistiche.

La realizzazione dell’intera opera si è sviluppata secondo complesse fasi operative, articolate in modo da garantire il regolare svolgimento delle attività eseguite giornalmente da circa 400 addetti alla manutenzione nelle officine adiacenti al cantiere.

I lavori, nel complesso, hanno interessato una superficie totale di 145.000 m2 (tra stabilimento esistente e nuove opere), con l’impiego di oltre 300 risorse coinvolte nella realizzazione di opere civili, opere impiantistiche, attività di armamento e TE.

Di grandi numeri si parlerà anche nel futuro, per l’intera opera in esercizio, che, dagli attuali 20 treni/anno in manutenzione, arriverà ad accogliere, a regime, tutti gli elettrotreni Alta Velocità in manutenzione ciclica di Trenitalia.

Il Nuovo Capannone AV proprio in questi giorni ha accolto il primo dei 17 nuovi ETR 700 che entreranno in esercizio nei prossimi mesi.

Condividi:
Condividi su Linkedin