Italferr ricorda l'assessore ai Beni culturali Sebastiano Tusa

A Palermo la commemorazione del noto archeologo a tre mesi dalla tragica scomparsa nel disastro areo in Etiopia 

Sarà l'arcivescovo Corrado Lorefice a celebrare la funzione religiosa nella Cattedrale di Palermo, in programma oggi 10 giugno alle ore 17.00.

A seguire, la Regione Siciliana omaggerà la memoria dell'assessore Tusa, morto il 10 marzo scorso nell'incidente aereo in Etiopia, con un evento a palazzo d'Orleans che vedrà gli interventi commemorativi del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, del governatore Nello Musumeci, del rettore dell'Università Fabrizio Micari, dello scrittore Valerio Massimo Manfredi e della giornalista Donatella Bianchi.

Per l'occasione, le autorità hanno disposto che, per tutto il giorno, le bandiere collocate negli uffici centrali e periferici della Regione siano a mezz'asta, in segno di lutto.

Il giorno della tragedia Tusa si trovava in Africa in missione, per prendere parte a un evento organizzato dall'Unesco in Kenya. Per arrivare a Nairobi, l'assessore era atterrato ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia, da cui è partito l'aereo poi precipitato.

“La tragica scomparsa del professore Sebastiano Tusa toglie alla Sicilia un uomo straordinario e uno studioso di fama mondiale. Il governo regionale perde un assessore che in pochi mesi aveva dato prova di grande capacità nel rilancio del segmento culturale della Sicilia. Con Sebastiano Tusa è stato costante il confronto ricevendone sempre spunti positivi per lavorare nel territorio sulla valorizzazione dell’immensa ricchezza di beni culturali dell’Isola". Così lo ricorda la nostra Società che da anni si occupa di identificare preliminarmente le preesistenze antiche e di individuare le soluzioni ottimali per risolvere le eventuali interferenze fra le nuove opere ferroviarie e il patrimonio archeologico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



 

 
CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin