Nodo di Rastignano

Inaugurazione secondo stralcio del primo lotto

Giovedì 8 ottobre 20202 è stato inaugurato il secondo stralcio del primo lotto stradale del cosiddetto “Nodo di Rastignano”, nel tratto compreso tra la rotatoria Dazio, nel Comune di Bologna, e Via Madre Teresa di Calcutta nel Comune di San Lazzaro.

Con questa apertura si concludono i lavori del Primo Lotto, la cui prima parte è stata consegnata agli Enti e aperta al traffico veicolare nell’agosto del 2019.

L’opera nel suo complesso si configura come variante alla S.P. 65 della FUTA e completa la viabilità extraurbana tra questa direttrice e il sistema tangenziale della Città Metropolitana di Bologna.
In particolare, l’infrastruttura inaugurata è costituita da:
• l’Asse Rastignano – Dazio (lunghezza 760 m circa), che collega la rotatoria Rastignano e la Rotatoria Dazio, compreso il viadotto sul fiume Savena (lunghezza 220 m circa);
• la Bretella Rastignano (lunghezza 255 m circa), che collega la rotatoria Rastignano con l’esistente Via Madre Teresa di Calcutta.
La cerimonia si è svolta alla presenza dei rappresentanti degli Enti territoriali e del Gruppo FS.

Italferr ha svolto le attività di verifica della progettazione esecutiva sviluppata dall’Appaltatore, la Direzione Lavori ed il coordinamento per la sicurezza in cantiere, raggiungendo un importante risultato grazie all’impegno e alla dedizione di tutti i colleghi della Dir3ezione Tecnica e del Gruppo di Progetto di Italferr.

 

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin