Cantiere BBT "Sottoattraversamento Isarco"

Completata sotto la Direzione lavori Italferr la prima delle 4 gallerie realizzate mediante congelamento del terreno sotto l’alveo del fiume.

Ultimato lo scavo della prima delle quattro gallerie sotto il fiume Isarco per le quali è stata adottata la tecnica del congelamento artificiale del terreno, prima mediante azoto e poi con soluzione di salamoia.

Grande soddisfazione nel cantiere del “Sottoattraversamento Isarco” della Galleria di Base del Brennero per l’abbattimento del diaframma avvenuto venerdì 6 novembre.

Il congelamento indotto sul terreno circostante la galleria ha consentito di ottenere un guscio impermeabile e resistente e quindi di eseguire lo scavo al suo interno con il tradizionale uso del “martellone”.

La tecnica consiste nell’infiggere nel terreno speciali sonde congelatrici all’interno delle quali viene fatto circolare in una prima fase azoto liquido ad una temperatura di -196 °C e, successivamente, una soluzione salina a -35°C.

In via definitiva saranno quattro le gallerie a binario unico (due binari di corsa e due interconnessioni con la stazione di Fortezza) a sottopassare il fiume.

I lavori sono eseguiti da un raggruppamento di imprese guidato da Webuild.

La direzione lavori è affidata al RTI composto da Italferr, Pini Swiss e hbpm Ingegneri

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin