Potenziamento tecnologico della Ferrovia Roma-Lido

La Stazione Appaltante Italferr conclude la prima gara in nome e per conto di R.F.I.

Il 2 marzo scorso, Italferr ha portato a termine, in nome e per conto di Rete Ferroviaria Italiana S.p.A., la procedura negoziale relativa alla progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di implementazione del sistema di scattato per le n. 8 Sottostazioni Elettriche della tratta ferroviaria regionale Roma-Lido. 

L’appalto si inserisce nell’ambito dell’Intervento denominato “Ferrovia Roma-Lido” per il potenziamento del trasporto rapido di massa nelle aree urbane e metropolitane, finanziato in favore della Regione Lazio nel Piano Operativo del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020, approvato dal CIPE. 

Italferr ha gestito interamente la procedura di affidamento, in modalità telematica attraverso il Portale Acquisti, predisponendo i documenti negoziali, svolgendo la gara ed il sub-procedimento di verifica dei requisiti generali, antimafia e tecnico-economici, disponendo l’aggiudicazione efficace e coordinando la stipula del contratto. 

L’intervento, aggiudicato alla SIEMENS MOBILITY S.r.l. per un valore di 264 mila Euro, si pone l’obiettivo, in analogia al sistema ASDE di R.F.I., di migliorare la sicurezza e l’affidabilità della linea di contatto, permettendo anche un incremento della potenza erogabile dalle singole sezioni degli impianti di trazione elettrica. 

A breve, nell’ambito dello stesso Intervento, verrà indetta da Italferr una ulteriore gara per l’affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori per il rinnovo dell’armamento, della trazione elettrica e per la realizzazione degli interventi complementari connessi, per un valore stimato di circa 54 milioni di Euro. 

Prosegue l’impegno del Gruppo FS Italiane per lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi pubblici nel Paese, contribuendo a fronteggiare la situazione di emergenza sanitaria globale anche con una mobilità sicura e sostenibile nelle aree urbane e metropolitane.

 

 

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin