FS NEWS >

Stazioni

Nella progettazione di funzionalità complesse come le stazioni ferroviarie o i terminal passeggeri delle infrastrutture per la mobilità, da realizzarsi in contesti nazionali e internazionali, Italferr interpreta in senso contemporaneo l’architettura come stretta interconnessione tra funzionalità, durevolezza e forma.
Partendo dall’attenta esplicitazione del programma funzionale, che recepisce le richieste formulate dal Cliente e dagli Stakeholders e gli input derivanti dallo studio trasportistico, la Società elabora il concept architettonico, cioè l’idea formale e formativa che trasforma l’insieme di funzioni e le suggestioni, nonché i condizionamenti, derivanti dai luoghi in una "architettura".
Questa attraverso l’intervento dell'ingegneria strutturale e impiantistica, si completa delle componenti che ne assicurano la fattibilità tecnico-economica e la costruibilità.

Le Stazioni sotterranee

Importanti sforzi progettuali sono messi in campo per il dimensionamento delle stazioni sotterranee, attraverso la sintesi delle esigenze progettuali relative al Comfort dei passeggeri, che caratterizza il dimensionamento dei livelli di servizio, e alla Safety che caratterizza il dimensionamento dei percorsi di esodo e delle tecnologie. Tali elementi sono verificati attraverso il modello dinamico dei flussi in entrata/uscita sia nelle condizioni di normale deflusso sia in condizioni di emergenza.
L’integrazione tra i diversi aspetti (architettura, strutture, impianti), unito al Landscape (inserimento paesaggistico) della nuova infrastruttura, conferisce al complesso della progettazione di questo tipo di stazioni un alto livello di pluridisciplinarietà.

Sfoglia le immagini più belle delle grandi Stazioni

Le Stazioni AV

Testimoniano l’avvio della stagione della grande architettura ferroviaria, configurandosi come veri e propri  epicentri di trasformazione urbana e catalizzatori di investimenti.

Stazioni e Poli Intermodali internazionali

Interpretano in chiave contemporanea la cultura dei luoghi e le suggestioni offerte dai territori attraversati, per ricavarne un moderno repertorio di forme e un vocabolario architettonico in continuo arricchimento.