Passante di Bologna

Sottoattraversamento della linea AV/AC Torino-Salerno

Il Passante di Bologna sviluppa circa 10 km di opere in sotterraneo, tra le quali spicca la galleria di accesso Sud alla stazione AV, lunga circa 6 km, in configurazione a doppia canna. 
Per il contesto geotecnico attraversato e per la presenza di manufatti in superficie, si è scelto di adottare la soluzione dello scavo meccanizzato, con l'impiego di frese con sostegno a pressione continua del fronte, tipo EPB (Earth Pressure Balance). 
Per il sottopassaggio di alcune interferenze sono state applicate tecniche innovative di consolidamento “attivo” dei terreni per il controllo dei cedimenti in fase di scavo (il compensation grouting) mai adottate prima in Italia per lo scavo di gallerie. 
Italferr ha eseguito la progettazione fino alla fase esecutiva e ha svolto le attività di Direzione Lavori.