Italferr al Forum Internazionale Oice sul BIM

Il 20 aprile a Milano, presso l'Auditorium Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza, si è tenuto il prestigioso Forum Internazionale OICE sul BIM  (Building Information Modeling) dal titolo "L'evoluzione della progettazione: best practice internazionali, strumenti software a confronto".
L’evento, con i più accreditati relatori internazionali pionieri nell’adozione del BIM, ha visto l’intervento dell’AD della Società, Matteo Maria Triglia, dal titolo “Lezioni e suggerimenti ricavati dall’utilizzo del BIM in Italferr”, cui è seguito un dibattito sulle best practice internazionali come valore strategico nella progettazione e nelle costruzioni.

Italferr è stata tra le prime società del settore ad aver  puntato sul BIM nella progettazione di fabbricati ed ora si sta cimentando nella sua implementazione nelle progettazioni infrastrutturali. 
L’introduzione del BIM, unita all’alto know-how maturato in Azienda, attraverso un lavoro decennale di sviluppo ed aggiornamento delle sue competenze,  ha contributo  al successo  all'estero di Italferr che, negli ultimi anni, si è aggiudicata importanti commesse, vincendo la concorrenza dei colossi del settore nella progettazione di ferrovie, metropolitane e perfino strade.
La tecnologia BIM, grazie alla gestione digitale integrata, offre molteplici vantaggi: maggiore efficienza e produttività, meno errori e meno tempi morti nella fase progettuale e realizzativa, meno costi, maggiore  condivisione delle informazioni, un controllo più puntuale e coerente delle opere realizzate anche ai fini della loro  gestione e manutenzione.
 

Documenti