Italferr al convegno sulla metodologia BIM che si è tenuto alla Camera dei Deputati

La gestione digitale dei progetti con il sistema BIM (Building Information Modeling) può accrescere le chances per competere sui mercati esteri, dove la nuova tecnologia,  grazie all’impulso dei governi che la considerano determinante per la realizzazione di opere pubbliche, sta  diventando un requisito essenziale per partecipare ad alcune gare. Anche l’Europa, con diverse politiche e  modalità, si sta muovendo in questa direzione, con l’obiettivo di migliorare la qualità delle opere e di abbatterne i costi di realizzazione e di gestione, beneficio quest’ultimo tra i più apprezzati dalle committenze pubbliche.
Italferr è stata tra le prime del settore ad aver  puntato sul BIM nella progettazione di fabbricati ed ora si sta cimentando nella sua implementazione nell’ambito delle progettazioni infrastrutturali. L’introduzione del BIM, unita all’alto know-how maturato dall’azienda attraverso un lavoro decennale di sviluppo ed aggiornamento delle sue competenze,  ha contributo  al successo  all’estero di Italferr che negli ultimi anni si è aggiudicata importanti commesse, vincendo la concorrenza dei colossi del settore nella progettazione di ferrovie, metropolitane e perfino strade. Già dal 2013, Italferr ha  utilizzato la metodologia  BIM per la progettazione della Red Line della metropolitana di Doha in Qatar.
Di questa importante tematica si è parlato il 18 febbraio 2016 nel  convegno che si è svolto alla Camera dei Deputati “La transazione digitale in Europa per il settore delle costruzioni” cui ha partecipato l’Amministratore Delegato di Italferr Matteo Triglia oltre al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.
La tecnologia BIM, grazie alla gestione digitale integrata, offre molteplici vantaggi: maggiore efficienza e produttività, meno errori e meno tempi morti nella fase progettuale e realizzativa, meno costi, maggiore  condivisione delle informazioni, un controllo più puntuale e coerente delle opere realizzate anche ai fini della loro  gestione e manutenzione.