Italferr consolida la propria presenza in Iran con un nuovo contratto di PMC

Alla Società di ingegneria del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane la parte prevalente delle attività di gestione e supervisione del contratto per la progettazione e la realizzazione della prima linea AV del Paese asiatico.


Italferr in Joint Venture con Iran Oston, società locale d’ingegneria, ha sottoscritto il contratto per i servizi di “Project Management Consultancy” con CDTIC - Construction and Development of Transportation Infrastructure Company - dipartimento del Ministero dei Trasporti iraniano responsabile per la realizzazione delle nuove infrastrutture di trasporto nel Paese.
Italferr si occuperà della gestione e supervisione delle attività svolte dal Contractor cinese CREC nel corso dei 5 anni previsti per la progettazione e la realizzazione della prima linea ad alta velocità in Iran, Tehran – Qom – Isfahan, il cui tracciato avrà una lunghezza di 415 km con una velocità prevista non inferiore a 250 km/h.
L’assegnazione dell’incarico, del valore complessivo di circa 12 Mln di euro, conferma il rapporto di fiducia e considerazione che Italferr riscuote presso CDTIC e le Ferrovie Iraniane RAI, realtà con le quali la Società ha già collaborato in passato e collabora tutt’oggi per la realizzazione di importanti progetti.
A seguito del consolidamento delle attività in Iran, Italferr aprirà a breve una branch in loco che consentirà di seguire da vicino lo sviluppo del settore ferroviario e infrastrutturale del Paese.