Italferr premiata alla Conferenza Esri per l’Innovazione

#happyawards, Smart Infrastructure 16 e 17 maggio 2018


Importante riconoscimento per Italferr che, nell’ambito della Conferenza annuale Esri (Environmental Systems Research Institute) dedicata al GIS, Geographic Information System, ha ricevuto il premio “Smart Infrastructure 2018” per il progetto “Flusso di lavoro tra il Portale GIS e il modello informativo dell’opera”.

Il lavoro, realizzato dalla struttura di “Sistemi Informativi” in collaborazione con la struttura di “Architettura, Ambiente e Territorio” e “Geologia, Gestione Terre e Bonifiche”, è stato presentato dal Demand Manager ICT di Italferr che ha così racconato subito dopo la premizione: “Il lavoro presentato è frutto di una sperimentazione avviata a settembre 2017 in partnership con le due società ESRI e Autodesk, che si è conclusa positivamente dal punto di vista tecnologico, confermando i vantaggi attesi dall’integrazione tra dati GIS e modello informativo dell’opera. Mi preme sottolineare il coraggio con cui si è affrontato la sfida, permettendo di portare avanti questa avvincente sperimentazione!”.

Il Portale GIS, utile strumento di accesso alla conoscenza del patrimonio cartografico in possesso della nostra Società, si colloca nell’ambito del progetto di implementazione della Piattaforma GIS all’interno della quale verranno centralizzati, contestualizzati e analizzati i dati utili alla Progettazione, Direzione e Supervisione Lavori.

Presente all'evento anche il Direttore Strategie Innovazione e Sistemi che ha così commentato il prestigioso riconoscimento: "Il premio è stato conferito soprattutto per aver colto l'aspetto innovativo dell'integrazione dei mondi GIS e BIM: tema davvero d'interesse su cui la stessa Esri in un primo momento aveva mostrato incertezze circa l'effettiva percorribilità. Un'altro risultato della squadra Italferr".

Con questo riconoscimento l'Azienda, in linea con gli asset di innovazione e digitalizzazione del nuovo piano industriale del Gruppo 2017-2026, dimostra ancora una volta la straordinaria apertura verso nuove opportunità di sviluppo tecnologico, in un’ottica di crescente competitività sia in Italia che all’estero.

Condividi:
Condividi su Google Plus