Italferr presente all’Iran Rail 2017 con il Gruppo Fs Italiane

5th International Exhibition of Rail Transport


Si è conclusa giovedì 18 maggio a Teheran la quinta edizione della fiera “IRAN RAIL 2017” a cui Italferr, insieme ad Italcertifer, RFI e Trenitalia, era presente con uno stand del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane per presentare le attività realizzate all’estero e per consolidare la presenza nel Paese. L'evento, come ha dichiarato Babak Ahmadi, vice direttore di RAI (Ferrovie Iraniane), ha ospitato "130 compagnie straniere e oltre 160 espositori iraniani".
Negli ultimi anni l'Iran ha compiuto grandi progressi nel suo sistema di trasporto ferroviario, collegando la rete ferroviaria del paese a quelle dei paesi limitrofi. Si conferma l’interesse delle società internazionali per il Paese, il cui Piano quinquennale 2016-2021, approvato dal governo iraniano, comprende un programma ambizioso per modernizzare le connessioni correnti e migliorare la posizione strategica dell'Iran sulle rotte internazionali. Tra le opere più importanti, oltre a 1.000 chilometri di alta velocità, vi sono la costruzione e l'espansione delle reti metropolitane in città come Teheran, Mashad, Shiraz, Tabriz, Isfahan, Ahvaz e Qom, la cui previsione  è arrivare a raddoppiare i chilometri ferroviari nei prossimi dieci anni raggiungendo così i 20.000 chilometri di rete.
Alla cerimonia di apertura presenti il Ministro dei Trasporti del Iraniano Abbas Ahmad Akhoundi, il Presidente delle Ferrovie Saeed Mohammadzadeh e numerosi rappresentanti governativi delle realtà e delle istituzioni iraniane. La manifestazione ha visto la presenza di numerosi Gruppi Industriali Europei ed Asiatici operanti sia nei settori delle infrastrutture che in quelle dei trasporti, con una partecipazione di espositori e visitatori notevolmente superiori a quelli del precedente anno, e confermando così il grande interesse per le prospettive di sviluppo del settore in questo paese.


A conclusione delle attività l’AD di Italferr, Carlo Carganico, ha dichiarato: “abbiamo voluto essere presenti in questa sede poiché l’Iran rappresenta un mercato estremamente importante per Italferr e contribuirà sensibilmente, nei prossimi anni, al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo ed internazionalizzazione dell’intero Gruppo FS Italiane; le attività in loco, di alto profilo strategico, contribuiranno a veicolare un’immagine della società sempre più affidabile sullo scenario competitivo internazionale, qualificando Italferr come soggetto autorevole nel supportare il processo di sviluppo delle opere infrastrutturali del paese”.

Italferr, insieme al Gruppo FS Italiane, è attualmente presente in Iran in Joint Venture con Iran Oston, società locale d’ingegneria, con un contratto per i servizi di “Project Management Consultancy” per la gestione e supervisione delle attività svolte dal Contractor cinese CREC per la progettazione e realizzazione della prima linea ad alta velocità in Iran, Tehran – Qom – Isfahan, il cui tracciato avrà una lunghezza di 415 km con una velocità prevista non inferiore a 250 km/h.