Workshop in India “Railway Safety Management and Certifications”

Il Presidente di Italferr Riccardo Maria Monti ha aperto la sessione dei lavori


Venerdì 31 marzo 2017, l’ICE - Istituto del Commercio Estero - ha organizzato un workshop sulla sicurezza ferroviaria e segue l’importante accordo siglato a gennaio 2017 tra le Ferrovie Indiane e il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Il workshop è stato condotto da esperti italiani del settore della sicurezza e certificazione come Italferr, Italcertifer e Ansaldo.

Negli ultimi anni, le Ferrovie Indiane hanno intrapreso diverse iniziative per modernizzare la propria infrastruttura e migliorare la qualità del servizio. Il Governo indiano prevede di investire ₹ 9,05 triliardi (US $ 136 miliardi) per l’ammodernamento delle proprie ferrovie entro il 2020. In una recente intervista il Ministro delle Ferrovie indiano, Suresh Prabhu ha detto che saranno investiti circa ₹ 100 miliardi (US $  1,5 miliardi)  per il rinnovo dei binari e saranno adottate le più recenti tecnologie nel campo della sicurezza per ridurre il tasso di incidenti a livello zero. In questo frangente, in cui l'India sta cercando di migliorare i propri processi e sistemi con gli standard internazionali, la comprensione delle esperienze e intuizioni italiane potrà essere prezioso per i decisori, i produttori e gli opinion leader del settore ferroviario in India.

Pertanto, l'obiettivo del workshop è stato quello di evidenziare e condividere l'esperienza italiana nel campo del sistema del Segnalamento & Telecommunicazione ( ERTMS) e certificazione dei prodotti basati su tecnologie avanzate.

L’ICE ha aperto il workshop dando il benvenuto a tutti gli ospiti provenienti da aziende governative e non del settore ferroviario indiano in presenza di sua Eccellenza - l'Ambasciatore d'Italia in India, Lorenzo Angeloni, che nel suo discorso ha evidenziato i recenti successi in India di Italferr e Italcertifer.
Il presidente di Italferr S.p.A., Riccardo Maria Monti ha aperto la sessione dei lavori del workshop, evidenziando come, per i suoi precedenti incarichi, non è nuovo alle attività sul mercato internazionale, dove ha lavorato con aziende e Governi in più di 40 paesi, in particolare nei grandi mercati emergenti quali America Latina, Asia, Medio Oriente occupandosi di privatizzazione e progetti di espansione delle aziende italiane sul mercato internazionale.

Durante il suo discorso, ha evidenziato il fatto che l'India è una delle più veloci economie in crescita in tutto il mondo e che lo sviluppo e la modernizzazione delle infrastrutture contribuiscono ad  accelerare questa crescita, e le Ferrovie, quindi giocano a tale riguardo un ruolo fondamentale, in quanto sono il cuore della connettività di qualsiasi paese. Inoltre, ha anche sottolineato la necessità e l'importanza di avere una rete ferroviaria sicura e moderna e come l’esperienza tecnologica italiana può aiutare l’India a colmare questa lacuna, citando inoltre che le Ferrovie dello Stato Italiane sono tra le reti più sicure e veloci al mondo.
Ha anche evidenziato il carattere “smart” delle ferrovie, per sua natura il mezzo di trasporto meno inquinante. Si è poi soffermato su una delle cause di frequenti incidenti sul lavoro in India, riferendosi in particolare alla manutenzione dei binari che viene fatta manualmente e che provoca ogni anno circa 400 morti. Suggerendo anche qui la tecnologia meccanizzata italiana che è tra le più avanzate per questo tipo di diagnosi.
Un accenno poi ai recenti successi di Italferr ed Italcertifer in India ed un invito ai partecipanti a venire in Italia per verificare il sistema italiano nella sua interezza, vantando da questo punto di vista una completa filiera di aziende italiane leader nel settore.

Sono poi seguite le presentazioni tecniche dei vari oratori invitati: Eleonora Santoni per Italcertifer, Giuseppe Siciliano per la “Bocconi”, Rajeev Ved per Ansaldo, Luca Rimassa per Italcertifer e il nostro Francesco David.

Le presentazioni tecniche sono state avvincenti ed hanno suscitato interesse tra il pubblico coprendo le più recenti innovazioni tecnologiche nel campo della sicurezza e del segnalamento ferroviario, tanto che nel tee break, il pubblico voleva sapere di più. Al termine di ogni presentazione è seguita una breve sessione di domande da parte del pubblico.
Più di un partecipante ha inoltre richiesto di ricevere le presentazioni.