Congo Brazzaville e Repubblica Democratica del Congo

LAVORI CONCLUSI

Review of the final design project for the vehicle & railroad bridge between Kinshasa and Brazzaville and of the preliminary design for the railway line between Kinshasa and Ilebo
A seguito di una gara internazionale, Italferr in raggruppamento con ED.IN ha ricevuto dall'Unione Economica degli Stati dell’Africa Centrale (CEEAC) con sede a Libreville (Gabon) l'incarico di sviluppare la revisione del progetto definitivo del ponte stradale ferroviario sul fiume Congo, lungo oltre 1500 metri, tra le città di Brazzaville e Kinshasa che consentirà il collegamento tra la Repubblica del Congo con la Repubblica Democratica del Congo e del progetto preliminare del prolungamento della linea ferroviaria tra Kinshasa e Ilebo. I due progetti rientrano nel programma prioritario del Piano Direttore Consensuale dei Trasporti in Africa Centrale (PDCT-AC), del Piano Direttore a breve termine del NEPAD in Africa Centrale e del Programma di sviluppo delle Infrastrutture in Africa.
La verifica di due progetti effettuata da un gruppo di esperti multidisciplinari è stata strutturata in più fasi: una analisi dei dossier e della documentazione tecnica dei progetti sviluppati da società di ingegneria francesi leader nel settore delle infrastrutture, la verifica della coerenza e della congruenza rispetto ai requisiti richiesti dal Cliente e alle normative di riferimento, una valutazione tecnica complessiva sul progetto, la proposta di possibili ottimizzazioni in termini di sostenibilità dell’investimento e di soluzioni tecniche da adottare ed una valutazione complessiva sulla fattibilità del progetto. L’attività di verifica ha previsto inoltre un sopralluogo sul sito per una analisi più completa dell’inserimento dell’opera nel contesto locale e delle possibili soluzioni adottate e si è conclusa a Libreville con gli atelier di presentazione del lavoro sviluppato da Italferr/Edin al Cliente rappresentato dalla CEEAC, da un Comitato Tecnico Misto formato dagli esperti delle delegazioni dei due Paesi e alla presenza della Banca Africana dello Sviluppo, finanziatore dell’intero progetto, e dei Raggruppamenti delle società che si sono occupate dello sviluppo dei due progetti.
Le attività sono iniziate a novembre 2016 e si sono concluse a febbraio 2017.