Argentina

LAVORI IN CORSO

Support and design services for the Soterramiento Sarmiento works
Italferr ha firmato con la UTE CNS Union Temporal de Empresas Consorcio Nuevo Sarmineto, raggruppamento di imprese costituito dalla brasiliana Odebrecht, dall'italiana Ghella e dall'argentina Iecsa, il contratto per la realizzazione della ingegneria ferroviaria dell'opera "Soterramiento Sarmiento".
Il progetto consiste nella completa riabilitazione della linea urbana Sarmiento, di 36 km di lunghezza (dal centro di Buenos Aires verso i settori occidentali della città) e prevede in particolare l'interramento di una tratta di 18 km, con piano del ferro previsto a quota -22 m dal piano campagna, da realizzarsi in gran parte con scavo meccanizzato. Sono inoltre previste 9 nuove stazioni da lavorare con scavo tradizionale NATM ad eccezione di una che sarà completata col metodo cut and cover. Un tunnel di 10,4 m di diametro interno che offrirà un servizio di tipo metropolitano con capacità di oltre 150 milioni di passeggeri l'anno.
Il contratto prevede 3 fasi nelle quali Italferr fornirà servizi di assistenza e di progettazione finalizzati ad accompagnare il CNS nella realizzazione del Sistema Ferroviario Integrale del progetto (segnalamento, comunicazioni, energia, armamento, esercizio, installazioni in tunnel, RAMS, impianti di manutenzione, interfacce c e il materiale rotabile), in coordinamento con l'implementazione delle opere civili.
FASE 1: Assistenza tecnica iniziale destinata a definire, congiuntamente al Consorzio CNS ed al Cliente, le specifiche di base del Sistema Ferroviario Integrale.
FASE 2: Elaborazione della ingegneria basica necessaria alla completa identificazione del Sistema Integrale del progetto e della produzione delle specifiche per gli affidamenti ai fornitori dei sistemi.
FASE 3: Appoggio al CNS per la definizione della strategia di procurement per l'individuazione dei fornitori e per lo sviluppo delle attività di acquisto sino alla finalizzazione dei contratti di fornitura e installazione dei sistemi.
Le attività sono state avviate a maggio 2016 e termineranno nel 2017.