Nodo di Bari


Il Nodo di Bari costituisce uno dei punti fondamentali del sistema ferroviario nazionale in quanto interessato dall’itinerario merci del Corridoio Adriatico (Gioia Tauro-Taranto-Bari e rete dell’Italia settentrionale/nord Europa) nonché dalla convergenza di numerose linee dedicate essenzialmente al servizio ferroviario regionale e metropolitano.


Gli interventi programmati sul nodo, di natura infrastrutturale e tecnologica, sono finalizzati ad aumentare la capacità del sistema di trasporto metropolitano e a raggiungere standard quantitativi e qualitativi adeguati; a realizzare linee dedicate ai flussi di traffico merci in grado di evitare conflitti e interferenze con flussi di traffico metropolitano, regionale e di lunga percorrenza; a migliorare l'integrazione intermodale e intramodale, risolvendo anche alcune criticità di tipo territoriale ed ambientale sia a nord che a sud del nodo; ad elevare il grado di rinnovo tecnologico, di automazione e di comando controllo degli impianti.

I principali interventi sul Nodo sono i seguenti:
Intervento principale Bari Sud
Realizzazione di una variante della linea ferroviaria in uscita dalla Stazione di Bari Centrale in direzione sud, nel tratto Bari C.le-Bari Torre a Mare. La variante si affianca al tracciato delle Ferrovie Sud Est per porsi agli estremi del territorio comunale con ritorno sulla linea esistente in prossimità della stazione di Bari Torre a Mare. L’estesa dell’intervento è di circa 10,5 km e consente di abbandonare l’attuale tracciato ferroviario che si sviluppa parallelamente al litorale sud della città di Bari, condizionandone e ostacolandone storicamente lo sviluppo e la valorizzazione. L’intervento, pertanto, oltre a promuovere una razionalizzazione dello sviluppo delle reti ferroviarie nella città di Bari, si caratterizza per una forte ricaduta urbanistica e sociale sul territorio. E’ attualmente in corso la fase negoziale.
Opere anticipate Bari Sud
. Variante alla Tangenziale ANAS
. Canale idraulico di collegamento tra la Lama San Marco e la Lama Valenzano
. Strade di ricucitura urbana dei fondi interclusi
. Realizzazione di un sottopasso sulla linea storica in località S. Anna
Interventi correlati e in parte propedeutici alla realizzazione della variante di tracciato ferroviario Bari C.le-Bari Torre a Mare, rinvenienti dalle prescrizioni formulate nell’ambito della CdS approvativa del progetto principale; si tratta di opere puntuali particolarmente importanti finalizzate, da un lato alla risoluzione dell’interferenza tra il nuovo tracciato ferroviario e l’attuale tangenziale di Bari, dall’altro alla ricucitura e alla valorizzazione del territorio interessato dall’intervento. E’ attualmente in corso la fase negoziale
Ingresso in variante Linea Bari-Taranto
Realizzazione in variante di tracciato del nuovo tratto Bari S.Andrea - Bari C.le (e) per il ramo viaggiatori e Bari S.Andrea-Bari PN per il ramo merci, con due semplici binari affiancati, posti in trincea profonda, che si biforcano in corrispondenza della stazione di Bari Parco Nord. L’intervento, particolarmente complesso per la molteplicità delle interferenze con le viabilità, comunali, provinciali, statali e autostradali interessate dallo sviluppo del tacciato, rappresenta l’ultimo tassello per il completamento del raddoppio della linea Bari Taranto. I lavori sono in corso e l’attivazione è, ad oggi, prevista nel 2018
Ingresso Bari C.le della Linea Bari-Taranto e ACC Bari Parco Nord
. Realizzazione impianto ACC di Bari P.N. che gestirà, nel “Bivio S. Andrea“ la suddivisione in due rami, merci e viaggiatori, della linea Bari – Taranto raddoppiata. L’intervento consiste nella realizzazione di un nuovo Apparato Centrale Computerizzato ACC nella stazione di Bari Parco Nord, comprensivo del fabbricato tecnologico e degli impianti tecnologici accessori, di piazzale e di cabina (impianti LFM, TLC, impianti meccanici).
. Modifica della radice lato Taranto della stazione di Bari PN con l’introduzione di 5 deviatoi che consentiranno l’innesto del raddoppio del ramo viaggiatori della linea Bari Taranto in Bari C.le.
Sono attualmente in corso l'esecuzione dei lavori.
PRG ed ACC Bari Centrale
Il progetto consiste nella modifica del PRG della stazione di Bari Centrale e nella conseguente realizzazione di un nuovo impianto tecnologico ACC (Apparato Centrale Computerizzato), per consentire la convergenza delle reti ferroviarie di 4 diversi gestori: Rete Ferroviaria Italiana, Ferrovie del Nord Barese, Ferrovie Appuro Lucane e Ferrovie del Sud Est con tre differenti stazioni.
L’intervento si caratterizza per una spiccata complessità, dovendo assicurare in tutte le fasi operative la piena funzionalità dei suddetti sistemi ferroviari; inoltre riguarda altresì la razionalizzazione dell’utilizzo di aree di pregio urbanistico da destinare all’impianto ferroviario, in un contesto fortemente urbanizzato e interessato da una fase di valorizzazione e riqualificazione. E' attualmente in corso l’esecuzione dei lavori.