Nodo di Milano


Il Nodo di Milano costituisce uno dei punti strategici del sistema ferroviario nazionale, per essere il crocevia di importanti linee provenienti da altri poli nazionali, regionali e transfrontalieri, e del sistema Alta Velocità.


L'assetto infrastrutturale e tecnologico del Nodo di Milano, una volta ammodernato, consentirà di realizzare un modello d'esercizio che ha come obiettivo primario l'attuazione di un sistema di trasporto caratterizzato da una elevata integrazione intermodale e plurimodale, da un aumento della capacità di trasporto e da elevati standard di servizio.

Per conseguire gli obiettivi sono stati programmati e sono tutt'ora in corso i seguenti interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico.

Nuovo collegamento Arcisate-Stabio
Il progetto prevede una linea ad esclusivo servizio passeggeri che colleghi la città di Varese con le città di Mendrisio/Lugano e potenziare i collegamenti tra l'aeroporto di Malpensa e le città della Svizzera meridionale/centrale. La linea si sviluppa, in territorio italiano, per una lunghezza complessiva di circa 8,47 km. L'intervento vede la realizzazione del raddoppio della linea ferroviaria esistente, con abbassamento del piano del ferro, fra il ponte sul fiume Olona ed il bivio per Porto Ceresio (PM Bevera - circa 5 km), e realizzazione di una nuova linea a doppio binario del bivio per Porto Ceresio fino al confine di Stato (circa 3,3 km). La linea è attiva dal 1° dicembre del 2017.
Intervento ACC di Pavia
Intervento ACC di Pavia. Rientra nel più ampio contesto della Sistemazione a PRG della Stazione di Pavia, volto alla realizzazione del traffico ferroviario in ambito stazione e alla riduzione delle interferenze per l'attestamento dei treni del passante ferroviario milanese (linea S13).
ERTMS L2 Milano Lambrate-Treviglio
Il progetto pilota comprendende la progettazione, la realizzazione, l'installazione e la sperimentazione dei Sottosistemi di Terra (SS1) e di Bordo (S5B) del sistema ERTMS/ ErQ Livello 2 da implementare sugli impianti SST-SCMT esistenti della linea Milano Lambrate-Treviglio.
Attrezzaggio del Sistema ERTMS/ETCS L1 con Radio Infill sulla linea Novara-Domodossola
La linea, a semplice binario lunga 94 km , è elettrificata a 3kV, attrezzata con SCMT ed è contraddistinta dalla presenza di n. 61 Passaggi a Livello di varie tipologie. L'intervento garantirà la supervisione ed il controllo del distanziamento in sicurezza dei treni, una migliore gestione del traffico dei treni viaggiatori e merci e renderà interoperabili le linee ferroviarie transfrontaliere di collegamento con l'Europa. Il progetto, cofinanziato dall'Unione europea, è parte integrante del TEN-T Core Corridor n. 6 "Rhine-Alpine (Genova-Rotterdam)" di collegamento tra i porti di Anversa e Rotterdam e quello di Genova. Le prove effettuate a Marzo 2017 hanno dimostrato la validità tecnica del nuovo sistema, che permette di incrementare le prestazioni delle linee attraverso un collegamento continuo via radio (GSM-R) fra i treni, i punti di controllo lungo la linea e la sala di controllo centrale. La linea attrezzata sarà attivitata all'esercizio nel 2018.
Attrezzaggio del Sistema ERTMS L1 sulla linea di confine Iselle-Domodossola/Domo II
La linea, a doppio binario, pur se si sviluppa su territorio italiano per 19 km da Domodossola a Iselle di Trasquera fino al tunnel del Sempione, attraverso rilevati, ponti e gallerie, tra cui quella elicoidale di Varzo, è elettrificata a 15 Kv ca, attrezzata con segnalamento svizzero e non è percorsa da treni a conduzione italiana. L'intervento garantirà la supervisione ed il controllo del distanziamento in sicurezza dei treni, una migliore gestione del traffico dei treni viaggiatori e merci e renderà interoperabili le linee ferroviarie transfrontaliere di collegamento con l'Europa. Il progetto, cofinanziato dall'Unione europea, è parte integrante del TEN-T Core Corridor n. 6 "Rhine-Alpine (Genova-Rotterdam)" di collegamento tra i porti di Anversa e Rotterdam e quello di Genova. La Fase 1 è gia stata conclusa e per la fine del 2017, con il termine della Fase 2, il sistema ETCS con Euroloop sarà attivato all'esercizio, rappresentando una delle prime linee transfrontaliere attrezzata in Europa.
Attrezzaggio del Sistema ERTMS L1 sulla Linea di confine Luino-Ranzo.
La linea, a singolo binario, pur se si sviluppa su territorio italiano per 13 km dal confine con la Svizzera (tra le stazioni di Ranzo e Pino Tronzano) a Luino (lungo la sponda orientale del Lago Maggiore), è elettrificata a 15 Kv ca, attrezzata con segnalamento svizzero e non è percorsa da treni a conduzione italiana. Il progetto, cofinanziato dall'Unione europea, è parte integrante del TEN-T Core Corridor n. 6 "Rhine-Alpine (Genova-Rotterdam)" di collegamento tra i porti di Anversa e Rotterdam e quello di Genova. La Fase 1 è gia stata conclusa e per la fine del 2017/inizio 2018, con il termine della Fase 2, il sistema ETCS con Euroloop sarà attivato all'esercizio, rappresentando una delle prime linee transfrontaliere attrezzata in Europa.
Quadruplicamento della linea Rho-Parabiago, parte integrante del Potenziamento della linea Rho-Gallarate
Il progetto interessa 14 km di linea esistente e attraversa i territori dfi 9 comuni in provincia di Milano e di Varese. Tra gli interventi per l'inserimento delle nuove opere sul territorio, 25 km di barriere antirumore, un nuova fermata a Nerviano, 3 nuovi parcheggi a servizio delle fermate/stazioni, 5 nuovi percorsi di pista ciclabile, circa 2 km di nuovi tratti di canale irriguo adiacente alla linea ferroviaria. E' in corso il rifinanziamento dell'intera opera da attivare possibilmente nel periodo 2017-2020.
Quadruplicamento della linea Pioltello-Treviglio
L'intervento consiste nella mitigazione diretta dei ricettori localizzati sulla tratta, ovvero 32 abitativi per un totale di 56 piani che sviluppano una superficie complessiva di mq. 21.0005, per un numero stimato per difetto di 175 unità immobiliari. L'attività è in corso e sarà conclusa nel maggio 2018.
Progetto di mitigazione del raddoppio della linea Bergamo-Treviglio
L'intervento consiste nello studio acustico su un tratto di 20,38 km dalla stazione di Treviglio Ovest a quella di Bergamo, da cui è emersa la necessità di posizionatre 6 tratti di barriere antirumore nei comuni di Treviglio, Levate e Bergamo, per un sviluppo complessivo di 1.986 m e altezze variabili da 2 a 4 sul piano del ferro. Sono previsti inoltre interventi diretti su 11 ricettori sensibili o isolati.
PRG di Milano Lambrate
Il progetto è parte integrante degli "interventi upgrading della rete viaggiatori del Nodo di Milano". La stazione di Lambrate infatti rappresenta un importante impianto di diramazione, funzionale pervalentemente alla ridistribuzione dei flussi viaggiatori e merci. E' in corso la progettazione deifinitiva per appalto. La durata dei lavori prevede l'attivazione dell'ACC nel 2021 e del PRG nel 2026.
Nuove fermate di Milano Porta Romana e Milano Tibaldi
Il progetto è parte integrante della riqualificazione della linea Cintura di Milano. Nel corso dei primi mesi dell'anno 2017 si è svolto un confronto tecnico tra RFI/Italferr ed il Comune di Milano per il consolidamento delle previsioni progettuali sui due interventi. Entro la fine dello stesso anno è previsto il completamento del progetto esecutivo per la successiva fase realizzativa.