Nodo di Torino


Il Nodo di Torino costituisce uno dei punti fondamentali del sistema ferroviario nazionale, sia in relazione alla propria valenza di mobilità metropolitana, sia in relazione alla sua funzione di snodo per il sistema AV/AC e per il corridoio Torino-Lione, sia in relazione alla movimentazione delle merci legata allo scalo di Orbassano.

Gli interventi programmati, sia infrastrutturali che tecnologici, consentiranno di  incrementare la capacità complessiva del Nodo, di conseguire una maggiore integrazione intramodale e intermodale, di elevare il complessivo grado di automazione degli impianti, di migliorare l’efficienza gestionale e di raggiungere una coerenza prestazionale, quantitativa e qualitativa, con tutte le linee confluenti nel Nodo stesso.

Per conseguire gli obiettivi sono stati eseguiti e programmati i seguenti interventi
Passante Porta Susa-Lingotto e collegamento Porta Susa bivio Porta Nuova. Realizzazione del quadruplicamento Porta Susa-Stura, completato nel 2014.
Adeguamento della linea storica Torino-Lione, completato nel 2008.
Collegamento diretto della linea Chivasso-Aosta con la linea Torino-Milano (Lunetta di Chivasso) ed altri inferventi diffusi, in attesa di finanziamento.
Completamento delle fermate Rebaudengo, Dora, Zappata, S. Paolo, Borgata Quaglia-Le Gru, Buttigliera Alta-Ferriera e S. Luigi di Orbassano, sulle linee del Servizio Ferroviario Metropolitano di Torino, in fase di progettazione.
Realizzazione della sottostazione di Nodo SEE Bramante, con bando di prossima emissione.
Risanamento acustico di Corso Grosseto-Stura, con bando di prossima emissione.
Adeguamento sicurezza delle gallerie del Nodo, in attesa di finanziamento.
Realizzazione dell'impianto manutenzione corrente a Torino smistamento con adeguamento degli impianti di segnalamento, in fase di realizzazione.
Linea Torino-Lione, tratta nazionale, interventi in fase di realizzazione.
Potenziamento Tecnologico del Nodo di Torino. Interventi di adeguamento tecnologico del Nodo di Torino finalizzato ad un aumento della potenzialità, con la realizzazione del nuovo Sistema Comando e Controllo della circolazione, degli impianti di Segnalamento e Sicurezza sull'Asse Torino-Padova.
Realizzazione di una nuova infrastruttura a doppio binario per costituire un collegamento diretto tra la Stazione di Torino Porta Nuova e la Stazione di Torino Susa senza interessare il Quadrivio storico ferrovia Zappata.