Nodo di Udine


Il Nodo di Udine si trova allo sbocco sud del Corridoio Baltico Adriatico della Rete TEN-T e di conseguenza si ritiene strategico intervenire al fine di eliminare le possibili limitazioni attualmente presenti.


Nel Nodo di Udine confluiscono attualmente 4 linee provenienti da Tarvisio (Pontebbana), Trieste/Gorizia, Cervignano e Mestre/Tarvisio, nonché la linea Udine-Cividale del Friuli, in gestione alla “Ferrovia Udine-Cividale” dalla Regione Friuli Venezia Giulia.
Recentemente, a seguito di richieste pervenute dagli Enti Locali, si è concluso l’intervento propedeutico di prima fase che consente l’instradamento del traffico merci e notturno, da e per Tarvisio, attraverso Udine Parco, evitando il passaggio nella tratta urbana a semplice binario.
Dal 2000 è entrata in esercizio la linea di circonvallazione che ha origine nell’attuale Bivio Cargnacco a Sud di Udine (Linea Cervignano-Udine) e incrocia le linee da/per Gorizia e da e per Cividale e termina a nord della città nella stazione di Posto di Movimento VAT.
L’obiettivo dell’intervento è di instradare il traffico merci sulla linea di circonvallazione, liberando la stazione di Udine ed il centro cittadino, razionalizzare il transito del traffico merci sulle linee afferenti ed ottimizzare gli stazionamenti per il traffico viaggiatori.
Contestualmente dovrà essere inoltre riorganizzata la stazione di Udine in modo da essere funzionale alle relazioni viaggiatori presenti nel nodo.