Bologna


Potenziamento Impianto di Manutenzione Corrente (IMC) di Bologna Centrale.


Nel contesto più generale della riorganizzazione del reticolo manutentivo della Direzione Regionale Emilia Romagna è nata l’esigenza di realizzare alcuni interventi all’interno dell’impianto IMC di Bologna centrale sito in via del Lazzaretto n°16,  al fine di migliorare la produttività dell’impianto stesso.
Il Progetto di potenziamento dell’IMC di Bologna centrale è connesso al programma di incremento/modifica della flotta del materiale rotabile della Direzione Regionale Emilia Romagna ed ha lo scopo di eseguire all’interno del futuro capannone gli interventi di manutenzione a treno completo.
Gli interventi suddetti consistono principalmente nella realizzazione di nuove costruzioni (allungamenti della rimessa Ale e rimessa TD) e nel potenziamento delle costruzioni esistenti (rimessa Ale e rimessa TD) completi di tutta l’impiantistica necessaria nonché interventi agli impianti di armamento, di trazione elettrica e di segnalamento.
All’interno del capannone si prevede l’innovativa realizzazione di n° 44 carrelli mobili di visita per l’ispezione e manutenzione dei treni in luogo delle classiche passerelle da visita imperiale fisse. Le guide superiori e inferiori dei carrelli mobili non saranno continue ma separate fisicamente in corrispondenza dei tratti neutri che delimitano le zone elettriche TE.
L'intero intervento verrà realizzato per fasi costruttive successive per assicurare la continuità operativa dell'impianto di manutenzione attualmente in esercizio. In totale sono state individuate sei macrofasi funzionali.
Il potenziamento dell’IMC di Bologna centrale  è il primo Progetto Esecutivo di un  impianto di manutenzione sviluppato da ITALFERR direttamente con metodologia BIM al fine di permettere al cliente un futuro utilizzo dei modelli per la gestione e la manutenzione dei fabbricati.

Attualmente il progetto è nello stato “da realizzare”.
(Sono in corso le attività negoziali - offerta economicamente più vantaggiosa su Progetto Esecutivo – a cura Trenitalia e la consegna lavori è prevista per il primo trimestre 2018).

Foto dell’IMC Bologna Centrale con evidenziati gli interventi da realizzare (A: Ampliamento capannone ALE, B: Ampliamento rimessa TD, C: Platea di lavaggio con impianto esterno cassa e sotto cassa, D: Impianti di lavaggio sotto cassa, E: Uffici capi tecnici, F: Servizi igienici.)

L'intervento di potenziamento prevede le seguenti attività
Ampliamento del cosiddetto edificio “B”, attraverso la realizzazione di un allungamento dell’attuale Rimessa Ale di circa 140 m e della rimessa TD di circa 150 m.
Realizzazione di un binario a raso plateato in adiacenza al capannone B (lato rimessa Ale), caratterizzato dalla presenza, per una lunghezza di circa 66 metri, di un impianto lavaggio automatico esterno cassa e di unità per il trattamento delle ritirate sigillate a bordo dei treni per la restante parte del binario.
Realizzazione di impianti automatici di lavaggio sotto cassa, su binari plateati di ingresso al capannone, lato Bologna. Una unità per il lavaggio sottocassa è stata installata sul binario plateato dopo il lavaggio cassa.
Modifiche e adeguamenti dell’impianto meccanici, luce e forza motrice, safety e di attrezzaggio all’interno delle rimesse esistenti.
Riconfigurazione delle radici di lato Milano e lato Bologna mediante opportune demolizioni e ricostruzioni dei binari e deviatoi.
Sostituzione della trazione elettrica interna alla rimessa Ale con realizzazione di nuova catenaria rigida fissa ancorata ai nuovi telai metallici previsti dal progetto e realizzazione di trazione elettrica su catenaria rigida mobile a servizio di una porzione dei due binari della rimessa TD.
Attrezzaggio del piazzale consiste nella fornitura e posa in opera di enti ed apparecchiature necessari per attrezzare e comandare la Manovra Elettrica sul Posto dei deviatoi con dispositivi MESP.