Arabia Saudita

LAVORI IN CORSO

Standards Certification of Safety and Quality of the new High Speed Line Medina-Mecca
Italferr e Italcertifer (il punto di riferimento più qualificato in Italia per la certificazione del settore ferroviario) garantiscono la certificazione degli standard di sicurezza e qualità per la nuova linea alta velocità  Medina- Mecca, in Arabia Saudita. Il progetto include la realizzazione di 450 km di linea predisposta per una velocità di 320 km/h con alimentazione 25 kV 50 Hz e segnalamento ERTMS Liv. 2.
Le due controllate di Ferrovie dello Stato Italiane, infatti, hanno siglato a Madrid un contratto per servizi di verifica della sicurezza, in relazione alla seconda fase del progetto di alta velocità Haramain in costruzione in Arabia Saudita, in collaborazione con il Consorzio Al Shoula e Saudi-Spanish Train Project c. LTD.
Italferr e Italcertfer avranno il compito di certificare i requisiti di sicurezza secondo gli standard europei.
Il contratto è stato approvato dal cliente Saudi Railway Organization, la società ferroviaria saudita, e testimonia l’eccellenza della progettazione italiana, oltre che della certificazione degli standard di sicurezza.
Il contratto è stato recentemente esteso a dicembre 2018 includendo le attività relative al ruolo di Independent Competent Person ("ICP") e di Safety Verification Engineer ("SVE").

LAVORI CONCLUSI

Saudi Landbridge Railway Project
Nell’agosto del 2013 Italferr si è aggiudicata  la gara, bandita dal Public Investment Fund per conto della Saudi Railway Company (SAR), concorrendo con alcune tra le più quotate società di ingegneria mondiali, per la progettazione preliminare e di dettaglio della nuova linea ferroviaria di 960 Km che collegherà Riyadh e Jeddah.
Le attività affidate alla Società hanno compreso: l'individuazione del corridoio, le progettazione del tracciato, dell'armamento e di tutte le opere d'arte, delle stazioni, degli impianti per il carico/scarico dai treni e per la movimentazione dei containers, del segnalamento (sistema ERTMS livello 2), dei sistemi di telecomunicazione e lo sviluppo di tutte le attività di valutazione dell'impatto ambientale; infine l'ottenimento dell'approvazione del progetto.
Inoltre Italferr ha curato la gestione dei rapporti con tutti gli stakeholders interferiti dalla linea ferroviaria, fino all’ottenimento della relativa approvazione del ministero competente.

Il 20 agosto 2015 è stato sottoscritto con lo stesso committente, Public Investment Fund Saudita (PIF), un addendum contrattuale che ha previsto l’estensione della linea dal porto di Jeddah, sul  Mar Rosso, ad Al Jubail, sul Mar Arabico, per una lunghezza totale di circa 1.300 km.
Le attività sono terminate nel giugno 2017.