Italferr si aggiudica un nuovo contratto per lo sviluppo della nuova linea AV Rail Baltica

La Società fornirà servizi di ingegneria per il sistema di Controllo-Comando e Segnalamento 

ITALFERR, la società di ingegneria del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, in partnership con SYSTRA ed EGIS, si è aggiudicata il contratto per la fornitura di servizi di ingegneria per la preparazione, l'approvvigionamento e la supervisione della realizzazione del sottosistema Controllo-Comando e Segnalamento di Rail Baltica.

La partnership gestirà il progetto e la realizzazione dei lavori attraverso la supervisione tecnica della progettazione, della costruzione, dell'integrazione del sistema, del collaudo e della messa in servizio.

Il nostro Amministratore Delegato, Andrea Nardinocchi, ha così commentato il nuovo incarico:

“ITALFERR è onorata di far parte del progetto di infrastruttura ferroviaria ad alta velocità Rail Baltica e di assistere RB Rail, insieme ai suoi partner SYSTRA ed EGIS. Siamo molto lieti di avere l'opportunità di fornire supporto nella realizzazione di un progetto così impegnativo e strategico, che migliorerà la connettività tra i tre paesi baltici e l'intera rete di trasporto europea, garantendo peraltro un notevole beneficio socio-economico oltre i confini del progetto, insieme a nuovi standard di trasporto. Questa aggiudicazione, aumentando la presenza di Italferr nei Paesi Baltici, ne rafforza l'interesse nell'area”.

Rail Baltica è un progetto congiunto di tre Stati membri dell'Unione Europea – Estonia, Lettonia e Lituania – e riguarda lo sviluppo di una linea ferroviaria veloce convenzionale a doppio binario con scartamento di 1435 mm elettrificata e dotata di ERTMS per una lunghezza complessiva di 870 km con una velocità di progetto di 249km/h.

La linea ferroviaria per il trasporto di passeggeri e merci sarà interoperabile con la rete TEN-T nel resto d'Europa e competitiva in termini di qualità con altre modalità di trasporto nella regione. La linea ad alta velocità Rail Baltica prevederà connessioni a 7 stazioni ferroviarie internazionali per passeggeri, a 3 terminali multimodali, connessioni con aeroporti e porti marittimi, nonché diverse stazioni regionali per passeggeri, strutture di manutenzione e interfacce con la rete ferroviaria esistente di 1520 mm di scartamento.

CONDIVIDI:
Condividi su Linkedin