A A A

Upgrading tecnologico sulla Direttissima Roma-Firenze

 

Tra il 27 ed il 28 dicembre 2022, Italferr iniseme ad RFI attivano gli impianti ACCM, ERTMS L2 e SCCM della Fase B della Direttissima Firenze-Roma, parte integrane del corridoio 3 della rete TEN-T (Scandinavia-Mediterraneo), con Posto Centrale situato al PCS di Bologna.

La tratta interessata è di circa 85 Km e va da Arezzo Sud a Orvieto Sud con il tratto antenna che si estende per ulteriori 11Km fino ad arrivare al PC Civitella. Un importante traguardo che avviene a due anni esatti dalla prima attivazione del 27-28 dicembre 2020 che ha riguardato la tratta, di circa 65Km, Rovezzano-Arezzo Sud.

In questa Fase B gli interventi hanno riguardato i Posti Periferici di interconnessione di Arezzo Sud, Chiusi Nord, Chiusi Sud ed Orvieto Nord nonché il posto periferico di Comunicazione di Rigutino.

Di fondamentale importanza è stata la realizzazione dei siti GSM-R con 28 BTS installati tra Santa Letizia Sud e PC Civitella. Sono stati  completati anche un Impianto di Telefonia selettiva VOIP, il Riscaldamento Elettrico dei Deviatoi (RED), un Misuratore Temperatura Rotaie (MTR), 5 Punti di Rilevamento Temperatura Boccole (RTB), nonchè un Sistema Integrato di Alimentazione e Protezione (SIAP).

Un grande lavoro che ha visto il montaggio dei circuiti di binario ad audiofrequenza in sovrapposizione a quelli esistenti e le modifiche ACEI dei PJ2 con l’implementazione dell’armadio chiavi di commutazione per l’effettuazione delle corse prova, switchando l’impianto in tempi rapidi di circa 20’.

La linea è stata attrezzata con cartelli ERTMS e sono stati demoliti tutti i segnali luminosi.

Il sistema di regolazione della circolazione di SCCM è stato esteso alla nuova tratta attivata e sono state aggiornate le postazioni operatore al Posto Centrale di Bologna.

Sono già in corso di realizzazione le attività relative alla terza ed ultima fase che si estenderà da Orvieto Sud a Settebagni per un totale di circa 90 Km.