A A A

Un’apposita infrastruttura di impianti elettrici per la trazione ha l'obiettivo di fornire ad ogni treno la potenza necessaria per il suo spostamento e per compiere il suo viaggio, trasportando persone e merci, dalla stazione di partenza a quella di arrivo, alla velocità idonea a rispettare l'orario previsto. 

La fornitura, la trasmissione e il controllo dell’energia elettrica per la trazione dei treni avviene attraverso: 

  • le sottostazioni, nodi elettrici collegati ad una rete ad alta tensione che sono in grado di trasformare e convertire l'alta tensione in una forma adatta a alimentare gli azionamenti e i motori dei treni;
  • il sistema della catenaria, l’insieme delle condutture che distribuiscono l'energia elettrica sulla linea e la trasmettono ai treni per mezzo di dispositivi di captazione di corrente, i cosiddetti pantografi; 
  • gli apparati di telecomando per la Dirigenza Operativa della Trazione Elettrica (DOTE), che permettono di effettuare da un posto centrale di telecomando le manovre di apertura / chiusura dei sezionatori e degli interruttori di un’ampia porzione di rete e di riportare sulla postazione del DOTE le segnalazioni di allarme.